Timothée de Fombelle ci presenta "Il favoloso mondo di Perle", e ci parla del suo mestiere: "Le fiabe, le storie che si raccontano e che si ascoltano ci creano poco a poco... proprio da qui, forse, nasce l’enorme responsabilità degli autori di libri per ragazzi"...

di Timothée de Fombelle*

Quando ho cominciato a scrivere Il favoloso libro di Perle sapevo che mi stavo lanciando in una storia molto speciale. In questo nuovo romanzo d’avventura volevo mescolare lo spirito di Tobia e quello di Vango, i miei primi due romanzi, per riunire in un solo volume la magia di una fiaba e lo slancio della saga di un secolo come il Novecento. Costruivo questa storia, e nello stesso tempo mi avventuravo nei miei ricordi più intimi.

Il favoloso libro di Perle racconta la vita di un uomo cacciato dal mondo delle fate e catapultato nel nostro mondo, in pieni anni Trenta. È il resoconto della sua battaglia e di tutti i suoi tentativi per tornare a casa. È anche, in segreto, un viaggio nella piccola storia del mio personale immaginario, dall’infanzia a oggi, un viaggio che mi ha portato a questa convinzione: le storie ci inventano. Le fiabe, le storie che si raccontano e che si ascoltano ci creano poco a poco, ci costruiscono.

Proprio da qui, forse, nasce l’enorme responsabilità degli autori di libri per ragazzi.

L’avventura di questo libro è cominciata nell’anno dei miei quattordici anni. Ho incontrato Joshua Perle e la sua straordinaria collezione in una casa sulle rive di un fiume, e non sono stato mai più lo stesso.

Se questo incontro toccherà anche i lettori italiani ne sarò felice. Ma, soprattutto, spero che coloro che prenderanno in mano questo romanzo possano trovare fra le pagine ciò che cercano: una storia d’amore, un racconto fantasy, un’avventura mozzafiato, una poesia, una fiaba. In breve, il libro che speravano di trovare quando sono entrati in libreria. La storia che continuerà a farli crescere e sognare, la storia che li inventerà.

L’AUTORE E IL LIBRO – E’ in libreria Il favoloso mondo di Perle (Mondadori), il nuovo libro di Timothée de Fombelle* (ha scritto sia per il teatro che libri per ragazzi. In Italia San Paolo ha pubblicato le saghe in due volumi Tobia e Vango, e il racconto Tu sei il mio mondo): Oliå è una fata che ha rinunciato ai suoi poteri per amore di un principe cadetto. Ma quando finalmente si ricongiunge a lui, scopre che è stato assassinato. Oppure no? Infrangendo il confine tra i mondi, il giovane Iliån è scivolato in un’altra realtà. Non meno pericolosa perché il ragazzo smarrito viene accolto nella famiglia Perle proprio mentre sul futuro degli ebrei francesi si addensano nere nubi temporalesche. Questa è la storia che il narratore ricostruisce, a partire dal muro di valigie che un bizzarro collezionista cela nella sua casa tra le paludi. Dentro ci sono segreti, risposte, prove. Di cosa? Basta una vita intera per trovare la strada del ritorno?

L’autore sarà ospite al festival Tuttestorie di Cagliari sabato 10 ottobre, alle 17 alla Torretta Tam Tam.

Commenti