Tratta dal libro omonimo, la serie televisiva "Romanzo Criminale", racconta la storia della Banda della Magliana nell’Italia degli anni ‘70 e ‘80, tra criminalità organizzata, stragi e terrorismo. Ecco una lista di libri simili per atmosfere e temi...

Romanzo criminale, la serie televisiva prodotta da Sky nel 2008 e molto richiesta in streaming ancora oggi, è “la migliore serie mai realizzata in Italia” secondo La Stampa. Tratta dal libro omonimo, scritto dal Giudice Giancarlo di Cataldo nel 2002, racconta la storia della Banda della Magliana nell’Italia degli anni ‘70 e ‘80, tra criminalità organizzata, stragi e terrorismo.

Per chi ha amato la serie TV, il libro di Giancarlo di Cataldo o il film di Michele Placido, ecco una lista di libri simili a Romanzo criminale per i temi o per le atmosfere, oppure perché spiegano le dinamiche della criminalità organizzata di quegli anni, spesso indissolubilmente legata all’Italia di oggi.

 

 alt=
Gianfrancesco Turano, Contrada Armacà
Il libro in pillole: L’omicidio di un giovane parrucchiere svela un sistema criminale che dal profondo Sud Italia arriva alla Casa Bianca.

Un romanzo giallo incalzante, che prende avvio da un omicidio che sembra legato a una faccenda di corna. Ma come spiegare il suicidio della figlia del sindaco, amica intima del ragazzo ammazzato? Lo zio del morto e un amico indagano, tra commercio di arimi e di droga, sicari e donne bellissime, squarciando la facciata rispettabile di una città come Reggio Calabria.

Continua a leggere >>>

 

 alt=
Leonardo Gori, Non è tempo di morire
Il libro in pillole: Milano, 1969. Bruno Arcieri indaga tra le macerie di piazza Fontana.

Atmosfera calda degli anni ‘70 italiani simile a Romanzo criminale. Arcieri, un ex colonnello dei Carabinieri già protagonista di altri riusciti romanzi gialli, accetta di recarsi a Milano subito dopo la strage di piazza Fontana, per ricostruire i movimenti di una delle vittime…

Continua a leggere >>>

 

 alt=
Giuseppe Marotta, E i bambini osservano muti
Il libro in pillole: La realtà della camorra vista con gli occhi di un bambino figlio di boss.

Storia di mala come in Romanzo criminale e di boss partenopei come in Gomorra. Don Furore, nonno del piccolo protagonista, è il boss di una potente banda criminale, che tiene in mano le sorti della sua famiglia e di un indefinito quartiere fra Napoli e Caserta. Geniale l’idea di raccontare la storia dal punto di vista di un ragazzino.

Continua a leggere >>>

 

 alt=
Marco Lillo e Lirio Abbate, I re di Roma
Il libro in pillole: Un libro inchiesta su Mafia Capitale.

Una storia vera, fatta di intrighi tra mala e politica. La città di Romanzo criminale torna alla ribalta con questa inchiesta documentata che rivela i legami del mondo politico romano con la malavita.
Continua a leggere >>>

Nota: l’immagine in evidenza è tratta dalla serie televisiva Romanzo Criminale.

Commenti