Franco, il protagonista di "Grandi momenti" di Franz Krauspenhaar, è un cinquantenne vizioso, convinto di essere uno scrittore dal talento sottovalutato. Finalmente riesce a raggiungere il successo economico, ma proprio allora lo colpisce un infarto. Si ritrova così a dover ripensare la propria vita in un ospedale di periferia con un gruppo di altri infartuati...

“Da quando ho avuto l’infarto, il tempo è passato più velocemente. Ha preso un passo inaspettato, il passo della rincorsa” così inizia a raccontare la propria storia il protagonista di Grandi Momenti (Neo. Edizioni) di Franz Krauspenhaar.

Franco Scelsit, cinquantenne, vizioso e appassionato di bolidi anni ’60 – che compra e distrugge in lisergiche scorribande notturne – è convinto di essere uno scrittore dal talento incompreso.

grandi-momenti

Il riconoscimento economico arriva quando, sotto pseudonimo, crea il personaggio di Stan Dolero e comincia a pubblicare thriller di bassa lega che affollano gli autogrill dell’intera Penisola. Potrebbe finalmente scappare da Milano, da una madre apprensiva e dal fratello saggio e alienato con cui vive, ma un infarto arriva a stravolgere ogni piano.

Da un ospedale di periferia, Franco si trova a dover ripensare la propria vita. A fargli da spalla, un agguerrito gruppo di infartuati di diversa età ed estrazione sociale con cui instaura un rapporto di cameratismo ed accettazione della transitorietà umana.

Commenti