Il 18 novembre alle ore 18.30 l'appuntamento al Teatro del Buratto, in via Giovanni Bovio (M3 Dergano)

Il viaggio dei migranti è la grande narrazione che caratterizza il nostro tempo: il graphic novel Salvezza (Feltrinelli Comics) mette in scena l’esperienza diretta dei due autori sulla nave di soccorso Aquarius e lo fa  attraverso il fumetto. In occasione della rassegna Bookcity, il Comune di Milano, Genti di Pace – Comunità di Sant’Egidio e Teatro del Buratto si fanno promotori di un evento che fa incontrare fumetto e teatro, per raccontare le storie di chi ha vissuto direttamente l’esperienza del salvataggio e dell’accoglienza, nel Mediterraneo e non solo.

Il palcoscenico del Teatro Munari, sede del nuovo Teatro del Buratto, sarà la cornice dove si alterneranno testimonianze provenienti da diversi contesti, mettendo in relazione letteratura, fumetti e performance, organizzazioni non governative e istituzioni cittadine. Una presentazione-spettacolo che aggiungerà valore collettivo all’esperienza della lettura, grazie al contributo degli alunni della Scuola Media G. Puecher.

Salvezza, pubblicato nel 2018 per Feltrinelli Comics, ha vinto il Premio Boscarato (miglior sceneggiatore) al TCBF, il Premio Pieve Saverio Tutino e il Premio speciale Graphic Journalism di Etna Comics.

Gli autori:

Marco Rizzo, giornalista professionista e scrittore, ha firmato graphic novel sulle vite di Ilaria Alpi, Mauro Rostagno, Peppino Impastato, Jan Karski, Marco Pantani e Che Guevara. Lavora come editor per Panini Comics dal 2009. Le sue opere sono state tradotte in otto paesi.

Lelio Bonaccorso è fumettista e illustratore messinese, realizza insieme allo sceneggiatore Marco Rizzo opere di graphic journalism. Oggi collabora con Sergio Bonelli Editore e Disney.

Interverranno:

Pierfrancesco Majorino, Assessore del Comune di Milano, ha promosso la marcia del 20 maggio e la successiva tavolata “Milano senza muri”, esempi concreti del modello Milano nelle attività di accoglienza.

Martina Landi di Gariwo, la foresta dei giusti. Chi sono i Giusti del Mediterraneo? Perché bisogna estendere il discorso dei Giusti al di là dei totalitarismi e perché chi salva in mare si oppone al pensiero dominante.

Fouad Sokhal, esponente del movimento Genti di Pace, che unisce italiani e stranieri nel loro percorso verso la cittadinanza, racconterà la sua esperienza di integrazioni e il progetto dei corridoi umanitari della Comunità di Sant’Egidio.

Diana De Marchi, consigliera comunale e presidente della commissione Pari Opportunità, racconterà l’esperienza delle donne migranti

Modera:

Veronica Tosetti collabora con le testate online di Vanity Fair Italia e ilLibraio.it

 

Commenti