Gli scacchi, ormai è dimostrato, insegnano a sviluppare l’immaginazione e la creatività (oltre che a saper perdere), aprono la mente e consolidano il carattere. Non solo: migliorano il rendimento scolastico, soprattutto in matematica. E ora anche il ministero dell’Istruzione ha deciso che...

Gli scacchi, ormai è dimostrato, insegnano a sviluppare l’immaginazione e la creatività (oltre che a saper perdere), aprono la mente e consolidano il carattere. Non solo: studi alla mano, migliorano il rendimento scolastico, soprattutto in matematica.

E come racconta Repubblica, l’Italia finalmente si prepara a portare gli scacchi a scuola (anche attraverso una piattaforma online, ovviamente monitorata). Il nostro ministero dell’Istruzione, preso atto di svariate ricerche ed esperienze internazionali, e di otto studi italiani, ha deciso infatti di promuovere un progetto pubblico-privato per far entrare gradualmente nelle aule questa disciplina.

Come scrive il quotidiano, la “circolare scacchi” è stata inviata “dalla direzione generale degli studenti alle periferie del ministero, le direzioni provinciali: a breve sarà girata alle scuole”.

Commenti