Dal 19 al 25 settembre la quinta edizione del festival letterario Taobuk, con tanti ospiti. E ci sarà spazio anche per un incontro dedicato ai "nuovi equilibri" nell'editoria, nei giorni di "Mondazzoli"... - I dettagli

Coniugare le “belle lettere” con la bellezza di un luogo unico al mondo. Fare anzi del bello, e del suo valore universale, l’essenza stessa di una manifestazione dal respiro cosmopolita. È l’obiettivo di Taobuk, festival internazionale del libro, che torna  dal 19 al 25 settembre con la quinta edizione.  La manifestazione, presieduta e diretto da Antonella Ferrara con Franco Di Mare, si svolge in location suggestive, prima fra tutte il Teatro Antico, che ospiterà anche quest’anno la serata inaugurale.

banner-concept

Alla ribalta di Taobuk si sono succeduti, dal 2011 ad oggi, grandi nomi della letteratura italiana ed internazionale, personalità del mondo del cinema, giornalisti di spicco, personaggi chiave dell’attualità e della politica, grandi fotografi e cantautori, oltre a numerosi personaggi tv.

Tanti gli ospiti dell’edizione 2015, da Orhan Pamuk a Stefano Benni, da Uto Ughi a Vinicio Capossela, da Marco Malvaldi a Lirio Abbate, da Alessandro D’Avenia a David Leavitt, passando per Nicola Lagioia, Walter Siti, Raffaele Cantone, Oscar Farinetti e molti altri (su www.taobuk.it il programma completo e tutti i dettagli).

Da segnalare, nelle settimane segnate dalla discussa trattativa tra Mondadori ed Rcs Libri, l’appuntamento di domenica 20 settembre, alle ore 11, presso San Domenico Palace Hotel, con la tavola rotonda dedicata dedicata al tema “Rivoluzione Editoria. Nuovi equilibri e strategie”, moderata dallo stesso Di Mare. Interverranno Laura Donnini, Amministratore Delegato di Rcs Libri, Stefano Mauri, Presidente e AD del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol (ed editore de ilLibraio.it, ndr), Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura e Mario Resca, Presidente di Mondadori Retail. Si parlerà, probabilmente, anche di “Mondazzoli”

 

Commenti