Desta preoccupazione lo scenario del prossimo decennio che prospettano per la scuola italiana le elaborazioni della Fondazione Agnelli

Desta preoccupazione lo scenario del prossimo decennio che prospettano per la scuola italiana le elaborazioni della Fondazione Agnelli, a partire dai dati Istat sull’evoluzione demografica: come sottolinea l’Ansa, si parla infatti di un milione di studenti in meno e, quindi, meno classi e meno insegnanti, in tutta Italia.  A rischio, stando all’analisi, ben 55mila cattedre, a partire dai gradi inferiori.

Come si legge sul sito della Fondazione, nel prossimo decennio l’evoluzione demografica porterà a una significativa contrazione della popolazione studentesca – 3/18 anni – in tutte le circoscrizioni e regioni del Paese (da 9 a 8 milioni), che comporterà a regole vigenti la scomparsa di decine di migliaia di classi, con significative implicazioni per le politiche dell’istruzione dei prossimi governi. Qui è possibile scaricare il pdf con le tabelle e le analisi.

Commenti