Lucisano Media Group ha sottoscritto un accordo con Chiarelettere per acquisire l’opzione dei diritti del romanzo di Daniele Autieri, il giornalista che ha svelato il caso delle baby squillo dei Parioli... - I particolari

Lucisano Media Group, società quotata a capo del gruppo di produzione e distribuzione cinematografia e televisiva, annuncia di aver sottoscritto un accordo con Chiarelettere per acquisire l’opzione dei diritti del romanzo Professione Lolita di Daniele Autieri.

Quella del giornalista di Repubblica è un’opera narrativa che affonda le sue radici nell’inchiesta condotta nel 2013 dallo stesso Autieri, cronista di La Repubblica che ha rivelato i retroscena della vicenda delle baby squillo dei Parioli, a Roma, permettendo ai carabinieri del Nucleo investigativo di smascherare un giro internazionale di produzione di materiale pedopornografico legato al mondo delle minorenni della Capitale.

Al centro del romanzo una generazione disperata, adolescenti disposte a tutto per soldi, cocaina o per il desiderio di sentirsi importanti. Per questo arrivano perfino a vendere il loro corpo a uomini senza scrupoli, ma anche e soprattutto a persone “perbene” come politici, imprenditori e giudici. Intorno ai quali si allungano le ombre di una criminalità organizzata dai molti volti.

Professione Lolita è un romanzo ricco di colpi di scena scanditi da una narrazione rapida e incisiva”, che Paola Lucisano, responsabile delle produzioni televisive di Italian International Film, controllata dalla società quotata Lucisano Media Group, ha scelto di opzionare per la realizzazione di una trasposizione audiovisiva destinata a diventare una fiction televisiva.

LEGGI ANCHE:

Lo scandalo delle baby squillo dei Parioli diventa un romanzo 

Commenti