Possibile che tutto stia cambiando così velocemente? È quello che si chiede Hanna, la piccola protagonista di "Shhh - L’estate in cui tutto cambia", esordio dell’autrice norvegese Magnhild Winsnes. Un’estate diversa, che segnerà il passaggio tra l’infanzia e l’adolescenza, rappresentata in un graphic novel dai colori pastello e dalle linee morbide

Finalmente le vacanze estive sono arrivate. Per Hanna, protagonista di Shhh – L’estate in cui tutto cambia (Mondadori, traduzione di Elena Putignano), non esiste un momento migliore di questo. Perché sta andando a casa degli zii per passare una settimana di ferie con la sua adorata cugina Siv. Ma presto si rende conto che qualcosa è cambiato

“Com’è cambiato questo posto da quando ero piccola…”

Magnhild Winsnes Shhh

L’autrice, Magnhild Winsnes, nata nel 1980, vive a Oslo, dove lavora come illustratrice e disegnatrice di film e cortometraggi d’animazione. Infatti, oltre ad aver scritto la storia di Hanna in Shhh. L’estate in cui tutto cambia, si è occupata delle tavole, con colori tenui, pastello, e linee morbide e delicate.

Shhh l'estate © Magnhild Winsnes © 2019 Mondadori Libri S.p.A., Milano, per l’edizione italiana

Hanna sognava corse nei prati, bagni nel mare, passeggiate nei boschi e gare a chi riesce a catturare più insetti. Ma al suo arrivo, Siv si sente improvvisamente grande: i giochi di un tempo le sembrano una cosa da bambini, e preferisce la compagnia della sorella, piuttosto che quella della cugina.

Shhh © Magnhild Winsnes © 2019 Mondadori Libri S.p.A., Milano, per l’edizione italiana

Così, Siv passa il tempo a correre dietro a Mette – alle prese con il suo primo amore – mentre Hanna cerca di tenersi al passo senza rinunciare a essere se stessa. Possibile che tutto stia cambiando così velocemente?Shhh l'estate in cui tutto cambia © Magnhild Winsnes © 2019 Mondadori Libri S.p.A., Milano, per l’edizione italiana

Shhh. L’estate in cui tutto cambia è un graphic novel di formazione in cui colori, parole e forme misurate riescono a rendere a raccontare una delicata età di passaggio.

Commenti