Sonia Maria Luce Possentini, premiata illustratrice, ha lavorato per qualche anno in una fonderia e nel libro "La prima cosa fu l’odore del ferro" racconta in prima persona quell’esperienza - I particolari e le illustrazioni

La prima cosa fu l’odore del ferro (Rrose Sélavy editore), volume scritto e illustrato da Sonia Maria Luce Possentini (e introdotto da Maurizio Landini) narra una storia vera, delicata e forte.

LA PRIMA COSA FU L’ODORE DEL FERRO

Sonia Maria Luce Possentini ha lavorato per qualche anno in una fonderia e nel libro racconta in prima persona quell’esperienza. Fa conoscere le sue dure giornate di lavoro con una scrittura poetica e con immagini realistiche.

Sonia Maria Luce Possentini

Un giorno arriva un cane. Da quell’amicizia Sonia ritrova la speranza per trasformare la sua passione – il disegno, l’illustrazione – in un nuovo lavoro. E diventerà una premiata illustratrice.

Ed ecco due illustrazioni tratte dal volume:

La prima cosa fu l’odore del ferro 1

La prima cosa fu l’odore del ferro 2

Commenti