Piccole cose, piccoli passi per ritrovare quella forza interiore capace di guidarci e orientarci. Il libro "Miracoli subito" aiuta a liberarsi dallo stress. Ecco alcuni estratti dai 108 suggerimenti di Gabrielle Bernstein

Gabrielle Bernstein, newyorkese, è una motivational speaker, life coach e autrice di libri di successo. Invitata spesso nei talk show americani, è stata presentata da Oprah Winfrey come “la guida spirituale di nuova generazione”. Paladina del pensiero positivo, ora arriva nelle librerie italiane per Tea con Miracoli subito.

Distillando il meglio delle tecniche di rilassamento e di mindfulness, ispirandosi ai grandi maestri spirituali di ieri e di oggi, Bernstein ha identificato 108 semplici tecniche da scegliere a seconda delle necessità, per risolvere tensioni, cali di energia, senso di frustrazione, gelosia, risentimenti.

miracolisubito

Su IlLibraio.it leggine 5 in anteprima:

-Preparate un elenco delle vostre dieci più grandi paure

Esaminatele con attenzione e siate onesti nel riconoscere come esse vi abbiano condizionato l’esistenza. Rendetevi conto di come la vostra realtà è stata creata dal pensiero. Successivamente, accanto a ciascuna paura mettete per iscritto il motivo per cui credete che essa sia giustificata. Scrivete tanto o poco, come desiderate. C’è solo una regola: siate sinceri. Potreste scoprire che esse si basano su esperienze vissute nel passato e che magari state rivivendo da decenni. Oppure potreste accorgervi che esse si fondano su un evento futuro, che quindi non si è nemmeno verificato. Affrontandole faccia a faccia comincerete ad accorgervi di quanta parte di questi timori siano semplicemente false prove che sembrano vere.

-Regalate ogni giorno un sorriso o una parola gentile a chi vi è vicino

Offrire amore e gentilezza può, in un solo attimo, liberare energie e rafforzare il sistema nervoso. Inoltre, ad accompagnare il beneficio fisico c’è un beneficio emotivo. Quando offrite amore e gentilezza al prossimo, vi focalizzate sulla vostra condizione naturale. Sfortunatamente è facile perdere di vista questa gentilezza innata quando prendono il sopravvento le pratiche del mondo in cui viviamo, basate sulla paura.
Uno dei modi più efficaci per condividere amore e gentilezza è quello di fare un complimento. È molto semplice: rubate un momento alla vostra giornata per regalare a qualcuno un complimento sincero.
Non dimenticate di osservare come cambia l’energia dell’altra persona; guardate la sua luce interiore accendersi e lasciate che essa illumini il vostro stato d’animo. Un complimento fatto a un’altra persona è un complimento fatto a se stessi. La gentilezza è un boomerang.

-Festeggiare i piccoli successi

La maggior parte delle persone passa molto tempo a rimuginare sugli errori commessi. Forse anche senza rendersene conto, è possibile passare ore a darsi la croce addosso. L’ego vi ha persuaso che è utile concentrarsi sul negativo e che occorre navigare in quello spazio per essere produttivi, progredire o cavarsela. In realtà, è vero proprio il contrario: nel momento in cui vi lodate e vi concentrate sui successi, ebbene è in quel momento che cominciate a vivere. Perciò è tempo di celebrare! Tirate fuori il taccuino e fate una lista delle cose in cui spaccate. Non siate timidi. Non siate umili. Elogiatevi! Poi portate la lista con voi per tutto il giorno e andate a rileggerla ogni volta che siete in dubbio.

-A volte un no è la risposta più affettuosa

Se dite sempre di sì, probabilmente vi sentite schiacciati da tutte quelle cose che avete accettato di fare. Uno dei modi migliori per essere produttivi, per sentirsi realizzati e meno ansiosi è quello di smettere di dire di sì a tutto per diventare più selettivi nei propri impegni.
Alcune persone si sentono a disagio a opporre un rifiuto. Se questo è il vostro caso, cominciate semplicemente con il ripetere la seguente affermazione durante la giornata: «Non c’è problema a dire di no. Quando lo faccio, mi prendo cura di me stesso e degli altri». Tale affermazione vi allontana dal bisogno inconscio di dire di sì anche quando sapete che è sbagliato. A mano a mano che comincerete a fare della parola «no» un termine importante del vostro vocabolario, sarete pervasi da una sensazione di pace. All’inizio vi sembrerà un po’ strano, ma imparerete ad apprezzare la libertà che deriva dal proteggere il proprio tempo e le proprie energie. Cosa ancora più importante, sarete più in pace con voi stessi perché sarete in grado di onorare quegli impegni che avrete scelto di prendere.

-Schermatevi dall’energia negativa e cercate la compagnia di persone positive

Vi è mai capitato di sentirvi svuotati dopo essere stati in compagnia di qualcuno, quasi che questa persona vi abbia rubato ogni energia? In tal caso è probabile che vi siate imbattuti in un «vampiro di energia». Questi individui, spesso senza nemmeno rendersene conto, assorbono le vostre energie positive lasciando su di voi un’impronta energetica negativa. D’altro canto è anche facile che gli altri aumentino le vostre buone vibrazioni. Quindi, acquisite l’abitudine di studiare come l’energia degli altri vi condiziona. E non dimenticate la forza che la vostra energia esercita sugli altri: sappiate vedere le tracce che lasciate.

Tratto da Miracoli subito di Gabrielle Bernstein (Tre60)
© 2015 TEA S.r.l., Milano
Traduzione di Nicoletta Russo Del Santo

LEGGI ANCHE:

Adulti, contro lo stress colorate i libri (come da bambini). Ricordate gli album da colorare della vostra infanzia? Ora ci sono anche le versioni per adulti, ideali per distrarre la mente

Commenti