A Torino il 24 e 25 novembre la 15esima edizione del Forum del Libro-Passaparola: due giornate di dibattiti, incontri e workshop sul tema “La città legge”, per riflettere sul libro e la lettura come motori di aggregazione nelle città, periferie e territori. Tra gli ospiti, Nicola Lagioia, Gino Roncaglia e Marino Sinibaldi

Sabato 24 e domenica 25 novembre Torino ospita la quindicesima edizione del Forum del Libro – Passaparola, l’appuntamento nazionale itinerante che ogni anno sceglie un capoluogo diverso “per riflettere sullo stato dell’arte della lettura, promuovere il dialogo e la cooperazione di tutti gli attori della filiera del libro e incentivare una sempre più radicata cultura del libro e della lettura in un Paese che legge troppo poco”.

Il Forum del Libro – Passaparola, che quest’anno adotta una nuova formula che affianca incontri a momenti di progettazione condivisa e partecipata, come si spiega nella presentazione “sceglie Torino perché è la città italiana che più di ogni altra ha ideato e portato avanti innovativi progetti per la promozione del libro e ha saputo creare una rete fruttuosa tra tutti gli attori della filiera”. Esempio di questo impegno è Torino che legge, nata nel 2015 da una collaborazione tra Forum del Libro e città di Torino con il coinvolgimento di biblioteche, librerie, scuole, associazioni, Case del quartiere, Centri di protagonismo giovanile e istituzioni culturali.

Organizzata dall’associazione Forum del Libro presieduta da Maurizio Caminito (con il sostegno di Cepell-Centro per il libro e la lettura, Comune di Torino e Regione Piemonte e con il patrocinio dell’Anci-Associazione Nazionale Comuni d’Italia), l’edizione 2018 del Forum propone due giornate di dibattiti, incontri, letture e workshop aperti al pubblico sul tema “La città legge”: un’occasione per ragionare sui fenomeni di aggregazione intorno ai libri che si realizzano nelle città, nelle periferie e nei territori regionali, per immaginare nuovi progetti di cooperazione sul fronte della lettura, per riflettere sulla lettura come bene collettivo e sociale da condividere.

Tra i protagonisti degli appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, lo scrittore Nicola Lagioia e più di quaranta ospiti da tutta Italia: scrittori, studiosi, giornalisti, docenti e personalità della cultura nazionale, come Gino Roncaglia, Marino Sinibaldi, Christian Frascella, Margherita Oggero, Dario Voltolini, Enrico Pandiani, Luca Nicolini, Giovanni Semi.

Sede degli incontri saranno l’Istituto Avogadro (Via Rossini 18), la Biblioteca civica Primo Levi (Via Leoncavallo 17) e il Circolo dei lettori (Via Bogino 9), dove sarà proposta al pubblico una selezione bibliografica a tema.

Nel programma, disponibile sul sito ufficiale, l’annuncio dei Comuni vincitori del Bando “Città che legge 2018” del Centro per il libro, esteso quest’anno alle città con più di 100.000 abitanti. In chiusura, Francesca Leon, assessora alla cultura della Città di Torino, presenterà il “Patto per la Lettura” di Torino con le firme del Cepell e del Forum del libro: un documento che indica linee guida, obiettivi e azioni da mettere in campo per diffondere e promuovere le attività di lettura in città. “Si tratta di unno strumento di governance attraverso il quale il Comune, con il concorso delle Circoscrizioni e di tutti i sottoscrittori, favorirà la definizione e l’attuazione di azioni e progetti di lungo periodo per la promozione della lettura, coinvolgendo biblioteche, centri di Protagonismo giovanile, librerie, scuole, associazioni, Case del quartiere e istituzioni culturali”.

Commenti