Fino al 2 giugno, a Tricase, patria del poeta Girolamo Comi, la prima edizione di “Armonia - Narrazioni in terra d’Otranto”. Quello che c'è da sapere...

Fino al 2 giugno, Palazzo Gallone, a Tricase, patria del poeta Girolamo Comi, si tiene la manifestazione “Armonia – Narrazioni in terra d’Otranto”, festival diretto dallo scrittore pugliese Mario Desiati, nato da un’idea di Michela Santoro e Andrea Cacciatore della Libreria Idrusa e della professoressa Valeria Bisanti.

“Armonia” è patrocinato dal Comune di Tricase e dal GAL Capo di Leuca e fa parte del programma nazionale “Il Maggio dei Libri”. Per tutta la durata del Festival, la  Libreria Idrusa allestisce uno spazio librario nei locali al pianterreno di Palazzo Gallone dove gli autori ospiti incontrano i lettori.

Il programma di prevede dieci giornate con esponenti della narrativa contemporanea italiana e salentina: Fabio Genovesi, Paolo Giordano, Franco Di Mare, Alice Torriani, Alessandro Piperno, Marco Caneschi, Osvaldo Piliego, Leonardo Colombati, Barbara Di Gregorio, “che parleranno dei loro libri cercando di instaurare un rapporto più diretto tra scrittori e pubblico, sperimentando in questo senso nuove modalità di confronto, di scambio, di ricerca”.

Accanto agli incontri più “tradizionali”, si alterneranno momenti teatrali, recital di poesia dedicati ad alcuni dei più importanti nomi della cultura salentina (Girolamo Comi, Salvatore Toma, Antonio Verri), laboratori di lettura per bambini (nell’ambito del progetto nazionale “In Vitro”), un seminario di scrittura per  aspiranti autori (a Palazzo Comi di Lucugnano) e tanto altro ancora. Presente anche Romano Montroni, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura

“Lontano dall’estate, ma nel pieno della primavera”, sottolinea il direttore artistico Mario Desiati, “abbiamo intitolato questa manifestazione ispirandoci a uno degli  autori più importanti del territorio per valorizzarne l’opera oltre i confini regionali. Armonia è una parola chiave nella poetica di Girolamo Comi. È la natura, i  luoghi fisici e metafisici di un autore che, oltre che poeta è stato intellettuale, bibliofilo, amante del Salento; oggi la sua casa e i suoi libri rappresentano un  simbolo non solo di Lucugnano e Tricase, ma di tutta la nostra regione. Proprio lo Spirito d’Armonia, dunque di bellezza, è il timone che guida i lettori e gli  operatori culturali impegnati in un territorio che tra crisi della lettura e delle biblioteche sembra essere sotto attacco”.

LEGGI ANCHE:

Heysel 1985, memorie di una tragedia. La rievocazione letteraria di Desiati 

Commenti