Juan Pablo Villarino e Laura Lazzarino sono gli autori, entrambi di origini italiane ma nati in Argentina, di "Vie invisibili", il libro in cui raccontano il loro viaggio: 36mila chilometri, diciotto mesi e le strade invisibili dell'America Latina...

Juan Pablo Villarino e Laura Lazzarino sono gli autori, entrambi di origini italiane ma nati in Argentina, di Vie invisibili (Sperling & Kupfer), un libro in cui raccontano il loro viaggio: 36mila chilometri in autostop in diciotto mesi, lungo le strade invisibili dell’America Latina, le vie secondarie, non segnate sulle mappe, battute solo da chi vive e conosce davvero il paese.

“Mi capiterà prima o poi di incontrare una principessa vagabonda?”, si chiede Juan, viaggiatore avventuroso, nel suo primo libro. Laura, che ha un lavoro stabile a Buenos Aires ma sogna di girare il mondo, legge e comincia a scrivergli. Quando le orbite dei loro zaini si incrociano nel Nord dell’Argentina, decidono che il loro primo viaggio insieme sarà attraversare l’intero Sud America.

VILLARINO e LAZZARINO_Vie invisibili

Il loro è un viaggio alla scoperta della vera anima dell’America Latina, per capirne usi e costumi, raccogliere storie e abbracciare le diversità di un continente che, dall’Antartide ai Caraibi, è frammentato in molteplici realtà.

Consumando le scarpe, spostandosi con ogni mezzo di trasporto disposto a dare loro un passaggio, vivendo con sette dollari al giorno, Juan (che il New York Times Magazine ha definito “il più grande autostoppista del mondo“) e Laura (che ha aperto il blog www.losviajesdenena.com, in cui documenta i suoi viaggi in oltre 60 Paesi, e che collabora con diverse riviste) hanno imparato il quechua in Paraguay, percorso le strade inca del cuore andino della Bolivia e attraversato la foresta ecuadoriana.

Hanno vissuto su spiagge e isole in Venezuela e hanno esplorato Guyana e Suriname, dove sono entrati in contatto con cercatori d’oro e di extraterrestri. Ma, soprattutto, hanno raccolto le confessioni di chi ha condiviso un pezzo del loro cammino, di chi li ha aiutati o semplicemente si è trovato sulla loro strada.

Commenti