Negli anni Cat Power è passata dal dark-folk al rock, dal gospel al country-blues, fino al soul e ai ritmi elettronici e funky. Ora, a sei anni dall'ultimo disco, è tornata con l'intenso "Wanderer", che la cantautrice presenterà anche in Italia il 5 (Bologna) e 6 (Milano) novembre

Negli anni Cat Power è passata dal dark-folk al rock, dal gospel al country-blues, fino al  soul e ai ritmi elettronici e funky. Ora, a sei anni dall’ultimo disco, è tornata con l’intenso Wanderer (Domino Records), che la cantautrice presenterà anche in Italia. Il tour mondiale farà infatti tappa  il 5 novembre all’Estragon di Bologna e il giorno dopo all’Alcatraz di Milano.

Un disco ancora una volta intimo ed emotivo, per Cat Power, composto da 11 tracce “che raccontano quello che è stato il mio viaggio fino a qui, come ho vissuto la mia vita, vagando di città in città con la mia chitarra, per raccontare la mia storia, nel massimo rispetto di tutti quelli che, prima di me, lo avevano già fatto. I cantanti folk e quelli blues, e anche tutti gli altri, in realtà. Tutti hanno viaggiato, e io mi sento fortunatissima ad aver avuto la possibilità di fare lo stesso”.

Wanderer Cat Power

Scritto tra Los Angeles e Miami nel corso degli ultimi anni, Wanderer, decimo album di studio, segna un punto di svolta nella vita privata e musicale di Cat Power, rappresentando sia la quintessenza della sua discografia sia una sopraggiunta maturità interiore. Dopo la pubblicazione di Sun, l’artista ha trascorso gli ultimi sei anni tra viaggi, vita familiare e momenti di rotture discografiche, che hanno in qualche modo segnato lo scorrere del tempo, tra alti e bassi, contribuendo a rafforzare la sua personalità.

Prodotto dalla stessa Cat Power e con Rob Schnapf (Elliott Smith, Beck) al mixer, Wanderer contiene numerose collaborazioni. tra cui il cameo vocale con Lana Del Rey.

 

Commenti