Venerdì, sabato, domenica e… domenica. Ecco come dovrebbe essere il weekend perfetto del lettore. Un giorno in più da dedicare solo alla lettura, ecco cosa ci servirebbe...

Venerdì, sabato, domenica e… domenica. Ecco come dovrebbe essere il weekend perfetto del lettore.

Sì, perché il venerdì sera torniamo stanchi da lavoro, andiamo a cena fuori, e poi ci concediamo qualche pagina. Sabato è il giorno delle pulizie, della sistemazione dei libri nuovi, della serata pizza e film – e, ovviamente, della lettura di quel classico che ci sta piacendo tantissimo e di cui centelliniamo le pagine.

Infine la domenica, il giorno del delirio. Cucinare, far visita ai parenti, chiamare la mamma, portare in gita i figli, andare in montagna con il compagno… e il tempo per leggere diminuisce.

La soluzione ideale sarebbe proprio questa: aggiungere un giorno alla settimana dedicato esclusivamente alla lettura, senza disturbo da parte di nessuno.

Non si può? Poco male: noi lettori sappiamo bene come usare ogni tempo morto – la coda al supermercato, i viaggi sui mezzi, le pause del lavoro, la coda alle poste. In fondo, si sa, siamo molto malleabili.

Commenti