Il Libraio

Esulta De Gregori: “Nobel a Dylan? Le canzoni fanno parte della letteratura”

di Redazione Il Libraio

Bob Dylan vince il premio Nobel per la Letteratura 2016. Il commento di De Gregori, il 'Dylan italiano': "La notizia mi riempie di gioia, finalmente il riconoscimento definitivo che le canzoni fanno parte a pieno titolo della letteratura di oggi..."


“Ha creato una nuova poetica espressiva all’interno della grande tradizione canora americana”, questa la motivazione con cui è stato conferito il Premio Nobel per la letteratura 2016 a Bob Dylan.

Artista a tutto tondo, simbolo della controcultura americana, Dylan è il primo autore musicale a vedersi riconoscere tale onorificenza.

Francesco De Gregori, definito più volte il “Dylan italiano”, commenta con queste parole l’annuncio: “È una notizia che mi riempie di gioia, vorrei dire non è mai troppo tardi. Il Nobel assegnato a Dylan non è solo un premio al più grande scrittore di canzoni di tutti i tempi ma anche il riconoscimento definitivo che le canzoni fanno parte a pieno titolo della letteratura di oggi e possono raccontare, alla pari della scrittura, del cinema e del teatro, il mondo e le storie degli uomini. Bob Dylan incarna l’essenza di tutto questo, nessuno come lui ha saputo mettere in musica e parole l’epica dell’esistenza, le sue contraddizioni, la sua bellezza”.

Dopo l’assegnazione del Nobel per la LetteratuRa 1997 all’attore italiano Dario Fo – scomparso proprio oggi all’età di 90 anni – che riconosceva al mondo teatrale lo status letterario più alto, con il conferimento del premio a Dylan anche la musica entra a tutti gli effetti nella gamma letteratura.

LEGGI ANCHE – Gli scrittori e i libri amati da Francesco De Gregori

 

(Visited 20 times, 7 visits today)