«Sono felice di poter vivere quest'ora qui, in pace, e di non dover stare laggiù, nelle trincee, dove adesso sibilano in alto le prime pallottole traccianti e la terra frolla precipita con un tambureggiare monotono nell'acqua fangosa del sottosuolo. Laggiù certamente è la battaglia in corso che scaccia via tutto il resto. Le stagioni passano oltre in silenzio e la primavera si annuncia solo per il fatto che le nuvole di shrapnel si levano più fitte nel cielo. Perché per il guerriero la primavera è il tempo dei grandi assalti.»

Altre citazioni dai libri di Ernst Jünger

Non ci sono altre Citazioni per questo autore.