Articolo

Perché leggere sui mezzi pubblici

Se vivete in una grande città, di quelle con autobus, treni, metropolitane, filobus, taxi, per intenderci, sapete bene quanto, soprattutto nelle ore di punta, siano affollati i mezzi pubblici e quanto siano utilizzati. In teoria, in certi momenti leggere in metropolitana, ad esempio, quando ogni 2 minuti si danno…

Articolo

Il piacere di leggere in lingua originale

È vero, in Italia ci sono validissimi traduttori, che riescono a far apprezzare grandi autori stranieri al pubblico nostrano. Prendiamo un esempio non legato alla narrativa, ma alla filosofia: la difficoltà di tradurre scritti di Fichte, Heidegger, o anche solo dei classici greci, è stata affrontata al…

Articolo

Le librerie “sotterranee” di Budapest…

Quante volte nelle nostre città osserviamo le persone che attendono dietro la linea gialla l'arrivo del convoglio della metropolitana? Poche. Come molti altri anche noi siamo quasi sempre con lo sguardo fisso sullo schermo dello smartphone; se però alziamo un momento la testa ci accorgiamo che c'è gente che…

Articolo

Perché leggere a Natale?

Con tutti i giorni dell'anno che ci sono "non speciali", perché bisognerebbe proprio aspettare il Natale e le vacanze natalizie per leggere? Ecco 4 "argomenti" a ragione di questa tesi: anche se, ovviamente, il motivo principale, e cioè "ogni giorno è il giorno giusto per leggere": non lo abbiamo preso in…

Articolo

Perché Babbo Natale è un eroe letterario

Dell'esistenza di Babbo Natale spero che nessuno dubiti, e non sarà questo breve contributo a riaprire la querelle; anzi, la chiuderà immediatamente, affermando che sì!, Babbo Natale esiste, e lo si vede ovunque: al supermercato, arrampicato sui balconi, nelle piazze che porta doni calandosi dai campanili... …