Da news

Apre a Milano la sede italiana di Blackie Edizioni, casa editrice di Barcellona

Apre a Milano la sede italiana di…

Lo specchio della lingua che utilizziamo riflette solo e soltanto noi: "Alla fonte delle parole" con Andrea Marcolongo

Lo specchio della lingua che utilizziamo riflette…

Daniel Pennac e "La legge del sognatore": un tributo a Federico Fellini

Daniel Pennac e "La legge del sognatore":…

I tarocchi di Shakespeare

I tarocchi di Shakespeare

Oh che sorpresa, la scuola italiana è "classista": il commento di Enrico Galiano

Oh che sorpresa, la scuola italiana è…

L'alba dell'arte tipografica in mostra alla Biblioteca Braidense di Milano

L'alba dell'arte tipografica in mostra alla Biblioteca…

I romanzi come macchine del tempo

I romanzi come macchine del tempo

Editoria, a Monica Randi la vicedirezione editoriale di Guanda

Editoria, a Monica Randi la vicedirezione editoriale…

L'addio della storica libreria Paravia di Torino. E a Milano quello del negozio nell'ospedale Niguarda

L'addio della storica libreria Paravia di Torino.…

Camminare per ricostruire il passato: “Città sommersa” di Marta Barone

Camminare per ricostruire il passato: “Città sommersa”…

La storia della "donna dal kimono bianco"

La storia della "donna dal kimono bianco"

Oggi più che mai è ora di "rileggere" il Rinascimento

Oggi più che mai è ora di…

L'autore

Anna Erelle

Anna Erelle

Giovane reporter francese, Anna Erelle, ha indagato a fondo la «propaganda digitale» dello Stato Islamico e i metodi di reclutamento utilizzati dai jihadisti su Internet, la cosiddetta «Jihad 2.0». Nel corso delle sue ricerche è venuta in contatto con decine di giovani europee «reclutate» sui social network e dichiaratesi pronte a partire per la Siria. Per comprendere meglio il fenomeno e realizzare un reportage ha creato l’identità fittizia di «Mélodie». Dalla pubblicazione del suo testo Anna Erelle ha ricevuto diverse minacce. Vive sotto scorta e sotto falsa identità.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Nella testa di una jihadista

Nella testa di una jihadis…

A. Erelle

È giusto rischiare la vita in nome dell’informazione? «Volevo capire cosa pensa davvero un terrorista.» Marzo 2014 Per…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.