Da news

La collana, diretta da Gifuni, che porta in Italia testi fondamentali nell’ambito delle arti drammatiche

La collana, diretta da Gifuni, che porta…

Il ventennale della Milanesiana: i protagonisti del festival

Il ventennale della Milanesiana: i protagonisti del…

"Tanti slogan, poca riflessione": come internet ha rivoluzionato la comunicazione politica

"Tanti slogan, poca riflessione": come internet ha…

“La versione della cameriera”, la trilogia “country noir” di Daniel Woodrell

“La versione della cameriera”, la trilogia “country…

Il primo libro per bambini di Eshkol Nevo

Il primo libro per bambini di Eshkol…

Editoria: Igor Pagani nuovo responsabile della saggistica della Mondadori

Editoria: Igor Pagani nuovo responsabile della saggistica…

Addio a Nanni Balestrini, protagonista della neoavanguardia

Addio a Nanni Balestrini, protagonista della neoavanguardia

Libri: fantascienza e distopie tra i bestseller in giro per il mondo

Libri: fantascienza e distopie tra i bestseller…

Aboubakar Soumahoro: il lavoro, la lotta, il diritto alla felicità

Aboubakar Soumahoro: il lavoro, la lotta, il…

Alla scoperta della misteriosa vita di Lucrezia Borgia

Alla scoperta della misteriosa vita di Lucrezia…

A Mirandola il pro-memoria Festival, dedicato all'identità

A Mirandola il pro-memoria Festival, dedicato all'identità

"Nani pittori": a Firenze tre amiche hanno aperto una libreria speciale, per mamme e bambini

"Nani pittori": a Firenze tre amiche hanno…

L'autore

François Cheng

François Cheng

François Cheng, nato in Cina nel 1929, vive in Francia dal 1949 e dal 1977 ha adottato la lingua francese per i suoi scritti. Figura poliedrica di poeta, saggista, romanziere, docente, calligrafo e traduttore (ha tradotto in cinese i surrealisti, Baudelaire, Rimbaud, Char), è stato il primo asiatico a essere eletto all’Académie Française (2002). Tra i suoi libri: le raccolte poetiche De l’arbre et du rocher (1989) e Cantos toscans (1999); i saggi Entre source et nuage (1990), Et le souffle devient signe. Ma quête du vrai et du beau par la calligraphie (2001) e Œil ouvert et coeur battant. Comment envisager la beauté? (2011); i romanzi L’éternité n’est pas de trop (2002) e Quand reviennent les âmes errantes (2012). Ha ripercorso la sua vita e il suo pensiero negli Entretiens avec Françoise Siri, suivis de Douze poèmes inédits (2015). In traduzione italiana: Nell’eterno, l’amore (2005), Il dialogo (2003) e Shitao 1642-1707. Il sapore del mondo (1999). Presso Bollati Boringhieri ha pubblicato Cinque meditazioni sulla bellezza (2007), Cinque meditazioni sulla morte ovvero sulla vita (2014, n. ed. riveduta 2015), Assisi. Un incontro inaspettato. Con il «Cantico delle creature» di san Francesco (2015) e L’anima. Sette lettere a un’amica (2018).

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
L’anima

L’anima

F. Cheng

Dalla primavera all'autunno: nella magnificenza delle stagioni più rigogliose François Cheng scrive queste sette…

Cinque meditazioni sulla morte

Cinque meditazioni sulla m…

F. Cheng

«La vita genera la vita, senza fine»: recita così l’antichissima massima cinese che François Cheng ha calligrafato in copertina.…

Assisi

Assisi

F. Cheng

«Chi d’esso loco fa parole, / non dica Ascesi, ché direbbe corto, / ma Orïente, se proprio dir vuole». I versi del Paradiso…

Cinque meditazioni sulla bellezza

Cinque meditazioni sulla b…

F. Cheng

François Cheng, studioso di origine cinese, membro dell'Accademia di Francia, è considerato il più importante…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.