Da news

Tommaso Landolfi, dandy del Novecento italiano

Tommaso Landolfi, dandy del Novecento italiano

La guida tascabile delle librerie italiane viventi

La guida tascabile delle librerie italiane viventi

Alcuni consigli per quei lettori che non riescono a trovare il momento giusto per leggere

Alcuni consigli per quei lettori che non…

Cantare di fronte al pericolo: i racconti di Amy Hempel

Cantare di fronte al pericolo: i racconti…

Come funziona "Haikujam", l'app per scrivere poesie brevi insieme agli altri

Come funziona "Haikujam", l'app per scrivere poesie…

"L'altro bambino" di Joy Williams, una lettura allucinata

"L'altro bambino" di Joy Williams, una lettura…

"Metà dei libri persi": a Venezia allagata anche la libreria Acqua Alta

"Metà dei libri persi": a Venezia allagata…

Nella Bibbia le radici profonde del razzismo? La riflessione di Alberto Maggi

Nella Bibbia le radici profonde del razzismo?…

"Libri che, prendendomi per mano, mi hanno portata nelle tenebre": Lorenza Ghinelli consiglia otto storie oscure e perturbanti

"Libri che, prendendomi per mano, mi hanno…

"Un’idea di infanzia. Libri, bambini e altra letteratura": le riflessioni di Nadia Terranova

"Un’idea di infanzia. Libri, bambini e altra…

Le donne, il sesso, un anti-eroe che non conosce riscatto: (ri)leggere "Le due città" di Mario Soldati

Le donne, il sesso, un anti-eroe che…

Amore, pazienza e fortuna: la ricetta del mestiere

Amore, pazienza e fortuna: la ricetta del…

L'autore

Francoise Frenkel

Francoise Frenkel

Françoise Frenkel nasce in Polonia il 14 luglio 1889. Nel 1921 apre la prima libreria francese di Berlino: la Maison du Livre. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale lascia la capitale tedesca e comincia una lunga fuga attraverso i territori della Francia occupata, finché nel 1943 riesce a varcare la frontiera con la Svizzera e a mettersi in salvo. Qui, in riva al lago dei Quattro Cantoni, fra il 1943 e il 1944, scrive Niente su cui posare il capo. Il libro esce nel 1945 da un piccolo editore ginevrino, ma poi se ne perdono le tracce. Viene ritrovato per caso solo qualche anno fa a Nizza, città in cui l’autrice è morta nel 1975, e poi pubblicato dalla casa editrice Gallimard.

Citazioni libri autore

«Preferisco non conoscere il volto di Françoise Frenkel, né le peripezie della sua vita dopo la guerra, né la data della sua morte. Così il suo libro rimarrà per sempre ai miei occhi la lettera di…»

F. Frenkel

Niente su cui posare il capo

Niente su cui posare il capo

Niente su cui posare il ca…

F. Frenkel

Nel 1921 la giovane Françoise Frenkel, ebrea di origine polacca, fonda la Maison du Livre, la prima libreria francese di Berlino,…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.