Da news

Giuseppe Laterza: "Noi editori dobbiamo ritrovare la fiducia dei librai"

Giuseppe Laterza: "Noi editori dobbiamo ritrovare la…

A settembre debutta Prehistorica, una nuova casa editrice (fondata da un traduttore)

A settembre debutta Prehistorica, una nuova casa…

Libri Finti Clandestini: il progetto editoriale che ricicla la carta con creatività

Libri Finti Clandestini: il progetto editoriale che…

Lode all'insegnante di sostegno: i motivi per cui senza di loro non ce la faremmo

Lode all'insegnante di sostegno: i motivi per…

La Camera approva la proposta di legge sulla lettura

La Camera approva la proposta di legge…

Lo spettro di Mark Fisher

Lo spettro di Mark Fisher

"Libri proibiti": pornografia, satira e utopia all'origine della Rivoluzione francese?

"Libri proibiti": pornografia, satira e utopia all'origine…

"Capoversi": Bompiani propone una nuova collana di poesia

"Capoversi": Bompiani propone una nuova collana di…

"In tutti i sensi": l'ottava edizione del Cortona Mix Festival

"In tutti i sensi": l'ottava edizione del…

Da Spotify alle librerie: alcuni libri scritti da cantanti indie

Da Spotify alle librerie: alcuni libri scritti…

In India la biblioteca femminista di comunità, nata dal sogno di Aqui Thami

In India la biblioteca femminista di comunità,…

Un libro gratis ai ragazzi che spengono il telefono per un'ora

Un libro gratis ai ragazzi che spengono…

L'autore

Philippe Petit

Philippe Petit

Nato in Francia, Philippe Petit ha scoperto la magia e la prestidigitazione quando era ancora un bambino e ha mosso i primi passi sul filo a sedici anni. Autodidatta, si è fatto espellere da cinque scuole. Ha imparato a cavalcare, a tirare di scherma, ad arrampicarsi, a disegnare; si intende anche di falegnameria (ha costruito, tutto da solo, un granaio sulle Catskill Mountains utilizzando la tecnica e gli attrezzi dei carpentieri del Diciottesimo secolo) e ha studiato persino l’arte della tauromachia. È sui marciapiedi di Parigi che è diventato un artista di strada, dando vita a quel personaggio folle, brillante e silenzioso con cui ancora oggi intrattiene il suo pubblico. Da oltre trent’anni ormai vive a New York ed è Artist-in-Residence presso la cattedrale di Saint John the Divine, la più grande chiesa gotica del mondo. La sua decennale attività di funambolo conta oltre ottanta esibizioni in tutto il mondo, tra cui la più celebre, al centro di un libro Toccare le nuvole (Ponte alle Grazie, 2003) che nel 2008 ha ispirato un documentario (Man on Wire per la regia di James March), è stata quella tra le Torri gemelle del World Trade Center nel 1974. Nel 2009 Ponte alle Grazie ha riproposto la nuova edizione del suo saggio-cult, Trattato di funambolismo.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Trattato di funambolismo

Trattato di funambolismo

P. Petit

«Ecco un libro di consigli per quelli che, un giorno, oseranno l’impossibile: camminare dritti incontro al cielo e raggiungere…

Trattato di funambolismo

Trattato di funambolismo

P. Petit

Philippe Petit è un funambolo di fama mondiale, che ha attraversato su un filo la distanza tra le guglie di Notre-Dame, tra le…

Toccare le nuvole

Toccare le nuvole

P. Petit

La mattina del 7 agosto del 1974, centomila newyorkesi si fermarono in strada per guardare estasiati un uomo che camminava su…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.