«Ma quel cane misterioso gli aveva insegnato una cosa che alla sua etàavrebbe dovuto dare per scontata:a governare la vita era l'illusione, era lei ad avanzare a tentoni verso il futuro, quello che avevi oggi credevi di averlo anche domani, anche se nessuna divinità te lo aveva promesso. Era altrettanto vero che senza illusioni era difficile vivere, e l'unico vantaggio possibile era quello di esserne consapevoli. Godersi i sogni ed essere prearati alla delusione,era così che si doveva fare....»

Altre citazioni dai libri di Marco Vichi

Non ci sono altre Citazioni per questo autore.