copertina Italia e Germania

Italia e Germania

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Una narrazione diffusa tende a presentare la Germania – in ambito politico, economico e culturale – come soggetto dominante nell’Europa contemporanea, e, in quanto tale, come portatrice di interessi contrari a quelli dell’Italia.
I rapporti tra nazioni, proprio come quelli tra le persone, possono essere emotivi: conservano traumi, eventi dolorosi e scorie del passato capaci di rendere problematico il presente. È questo il caso del rapporto tra Germania e Italia, che sconta la memoria della seconda guerra mondiale e dell’occupazione tedesca, ma anche una diffidenza preconcetta che affonda le radici nell’Ottocento, ai tempi delle rispettive unità nazionali, quando il mito della forza tedesca suscitava al tempo stesso fascino e timore. Eppure, sotto una superficie di contrasti e tensioni, Italia e Germania rivelano una storia fittamente intrecciata, oltre che una convergenza di fondo nella dimensione democratica, nella proiezione atlantica e nel comune impegno per la costruzione e l’integrazione europea.
A fronte di un sentimento diffuso di sospetto verso la potenza economica tedesca, nel 2019 la Germania è stata il primo fornitore e il primo cliente dell’Italia, e rappresenta oggi il suo primo partner commerciale. Così come a fronte della resistenza di molti italiani verso il rigore, la severità e la freddezza comunemente associati al popolo tedesco, i due paesi coltivano – reciprocamente e da sempre – una profonda ammirazione per il pensiero e l’eredità culturale di cui sono ciascuno portatori.
In tre capitoli dedicati rispettivamente all’economia, alla storia politica e alle percezioni culturali dei due paesi, Flavio Valeri, Federico Niglia e Beda Romano ribaltano la prospettiva comune. La Germania non ci sta «colonizzando», tutt’altro: esiste un processo di osmosi tra mondo italiano e mondo tedesco. Due universi molto più sintonici e convergenti di quanto tante rappresentazioni stereotipate tendano, per pigrizia o pregiudizio ideologico, ad affermare.

  • ISBN: 8833936481
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 128

Dove trovarlo

€9,99

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai