copertina A ciascuno il suo cervello

A ciascuno il suo cervello

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Cosa accadrebbe se, secondo quanto già auspicato da Freud, la psicoanalisi potesse trovare conferma nelle neuroscienze? E se le neuroscienze stesse si avvantaggiassero dal confronto con il modello psicoanalitico?
François Ansermet e Pierre Magistretti propongono in questo saggio l’incontro originale tra due discipline spesso presentate come antagoniste. E il punto di incontro è rappresentato proprio da quei meccanismi di plasticità neuronale grazie ai quali il cervello rimane aperto al cambiamento e alle trasformazioni portate dall’esperienza. Viene così finalmente esplorata la possibilità di indagare le basi biologiche dell’inconscio tramite un nuovo paradigma


Indice
Prefazione. L’orso polare e la balena. La scomessa della plasticità. Diego e Haydn. Percezione e memoria Inibizione sulle rive del lago Trasimeno. Destino della percezione. L’Aplisia, il topo e l’uomo. Dall’esperienza alla traccia. Dimenticare il nome di Signorelli. Traccia sinaptica e traccia psichica. Chiara e il papa. Percezione ed emozione. Il latte e il rumore della porta. Tracce psichiche e stati somatici. L’uomo e il lupo. Fantasia, oggetto e azione. Una telefonata imprevista. Origini della pulsione e i suoi destini. L’incesto, il frigorifero. Piaceri e dispiaceri. Freud e James. Riassumiamo al massimo. Redibit non morietur... Plasticità del divenire e divenire della plasticità. La coppia al semaforo. Incidenza della realtà interna L’heure des traces. Inconscio, memoria e rimozione. La Ferrari e il rimorchio. Al di là dello scenario fantasmatico

  • ISBN: 8833918475
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 176

Dove trovarlo

€25,00

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai