L’unica cosa che conta è rimanere fedeli a ciò che si è veramente.

Sinossi

Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: sto benissimo.
Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché io dico sempre quello che penso. Ma io sorrido. Ho quasi trent’anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate. Poi torno a casa e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient’altro. Perché da sola sto bene.
Solo il mercoledì mi inquieta, perché è il giorno in cui arriva la telefonata di mia madre. Mi chiama dalla prigione. Dopo averla sentita, mi accorgo di sfiorare la cicatrice che ho sul volto e ogni cosa mi sembra diversa. Ma non dura molto, perché io non lo permetto.
E se me lo chiedete, infatti, io sto bene. Anzi, benissimo.
O così credevo, fino a oggi.
Perché oggi è successa una cosa nuova. Qualcuno mi ha rivolto un gesto gentile. Il primo della mia vita. E all’improvviso, ho scoperto che il mondo segue delle regole che non conosco. Che gli altri non hanno le mie paure, non cercano a ogni istante di dimenticare il passato. Forse il «tutto» che credevo di avere è precisamente tutto ciò che mi manca. E forse è ora di imparare davvero a stare bene.
Anzi: benissimo.

Gail Honeyman ha scritto un capolavoro. Un libro che secondo la stampa internazionale più autorevole rimarrà negli annali della letteratura. Un romanzo che per i librai è unico e raro come solo le grandi opere possono essere. In corso di pubblicazione in 35 paesi, è il romanzo d’esordio più venduto di sempre in Inghilterra, dove è da più di un anno in vetta alle classifiche. Ha vinto il Costa First Novel Award e presto diventerà un film. Una protagonista in cui tutti possono riconoscersi. Una storia di resilienza, di forza, di dolore, di speranza. Un grande romanzo con una grande anima.

Gail Honeyman aveva un sogno che ha coltivato per anni: scrivere. Un sogno che è diventato un progetto cui ha dedicato tutto il suo tempo. Quel progetto è il suo primo romanzo, Eleanor Oliphant sta benissimo. Quando decide di far circolare il manoscritto e una delle più importanti agenzie inglesi si innamora del suo libro quasi non riesce a credere ai suoi occhi. Ma è solo il primo passo di un caso editoriale che non ha eguali nella storia della letteratura mondiale. Garzanti è la prima al mondo a credere nel libro e ad acquisirne i diritti. Nel resto del globo, le aste si susseguono e il romanzo viene venduto in più di 40 paesi. Nel 2017 il libro approda nelle librerie americane e inglesi. E da lì la magia si arricchisce del plauso della critica più autorevole e dell’omaggio dei lettori.
Nel 2018 vende due milioni di copie in Inghilterra e più di un milione di copie in America restando in vetta alle classifiche di entrambi i paesi sia in edizione cartonata sia tascabile. Nello stesso anno esce anche in Italia e balza subito in testa alle classifiche diventando l’esordio più venduto dell’anno. Finora Eleanor Oliphant sta benissimo ha vinto il Costa First Novel Award, il Popular Fiction Book of the Year, il Reader’s Choice Award, l’Authors’ Club Best First Novel Award, l’Audio Production Awards, il Waverton Good Read Award, e tre premi al The British Book Awards – Overall Book of the Year, Début Book of the Year e Marketing Strategy of the Year. È stato inoltre annunciato che la casa di produzione diretta da Reese Witherspoon produrrà un grande film tratto dal libro. Nel 2019 continua a essere presente nelle classifiche italiane e internazionali.

  • ISBN: 8811609216
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 352

Dove trovarlo

€14,00

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Eventi

Nessun evento disponibile al momento

Tutti gli eventi

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai