copertina Elogio dell'imprecisione

Elogio dell'imprecisione

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

È proprio vero che per capire un’architettura, ma anche un oggetto qualsiasi, una forma, la precisione descrittiva è l’elemento determinante? La risposta più intuitiva è: sì, la precisione è la condizione per capire il senso delle cose. Eppure spesso la sola precisione, una volta realizzata, non ci spalanca le porte del significato, che resta in parte celato dentro le cose e le rappresentazioni delle cose. In questo libro si cerca di evidenziare un aspetto della comunicazione, sovente trascurato anche dall’osservatore attento, che architetture, forme, sistemi di oggetti mettono in campo: l’imprecisione della definizione della loro immagine. Ciò che c’è di indeterminato negli oggetti costituisce quel bordo ambiguo che permette le sovrapposizioni, le allusioni e anche le confusioni. Ed è questa instabilità che sottrae gli oggetti alla solitudine cui li condannerebbe una ipotetica precisione assoluta. Il mondo degli oggetti ha un senso proprio perché nulla può essere chiuso definitivamente in categorie predeterminate. Gli oggetti non entrano in relazione comunicativa tra loro e con noi attraverso degli schemi ma direttamente attraverso l’esperienza, e mantengono alto il nostro interesse grazie alla loro disponibilità ad assumere sempre nuovi significati che si stratificano, si occultano, si contraddicono restituendoci qualcosa che va molto più in là dell’oggetto stesso. In questo consiste la forza dell’imprecisione.

  • ISBN: 8833915697
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 176

Dove trovarlo

€29,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai