La crisi economica mondiale

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Quali sono le ragioni della crisi economica mondiale? È iniziata dall’industria o dalla finanza? Quanto hanno inciso i comportamenti irresponsabili delle oligarchie manageriali? È giusto invocare una regolazione esterna, politica, di imprese e mercati che hanno fallito il loro compito? Si sta riaffacciando un capitalismo di Stato? Il ruolo trainante degli usa nell’economia mondiale è davvero esaurito? Nel rispondere alle domande che in questi giorni ci poniamo tutti, l’economista Giulio Sapelli indica cause prossime ed effetti di lungo periodo, mette in guardia da soluzioni neoprotezioniste, sottolinea senza cedimenti populistici la necessità di una nuova etica della competizione. Se negli ultimi vent’anni il progressivo, colossale trasferimento di ricchezza dal profitto alla rendita finanziaria ha provocato una gravissima distorsione dell’economia su scala planetaria, occorre ripartire dal riequilibrio tra risparmio e investimento. Solo il rischio d’impresa, produttore di innovazione all’interno di un mercato globale autoregolato, può ridare fiato a un’economia finora esposta drammaticamente a una diversa concezione del rischio: la spericolatezza di chi ha manovrato ingenti capitali per far crescere il valore delle proprie stock options, determinando irrazionali rialzi borsistici e vendendo gli stessi debiti attraverso veicoli finanziari privi di trasparenza. Lotta alla corruzione e nuovo modello di rischio sono oggi inscindibili.

  • ISBN: 8833919668
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 64

Dove trovarlo

€8,00

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai