copertina L'avaro

L'avaro

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Introduzione, prefazione, traduzione e note di Sandro Bajini

Con testo a fronte

In Arpagone, il protagonista della commedia, l’avarizia ha soffocato ogni sentimento e offuscato ogni residuo barlume di coscienza. Sordido, autoritario, egoista, egli progetta di sistemare i suoi due figli, Elisa e Cleante, secondo il proprio tornaconto, senza alcun rispetto per la loro volontà e i loro affetti. Il denaro è il suo demone, il suo assoluto, la passione che lo devasta. Dietro la figura tradizionale dell’avaro, che molto deve a Plauto, Molière
lascia intravedere un personaggio del xvii secolo, un ricco borghese parigino con l’anima del finanziere e dell’affarista che sarà propria dei suoi epigoni balzachiani, da Grandet a Mercadet. Molière non è un censore dei vizi né un pedante apologeta della moderazione: si limita a ritrarre gli uomini come sono, a disegnare campioni di dissennatezza, monomaniaci in bilico tra commedia e tragedia che suscitano il riso ma anche amare riflessioni sulla natura umana.

  • ISBN: 8811810922
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 256

Dove trovarlo

€8,50

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Eventi

Nessun evento disponibile al momento

Tutti gli eventi

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai