Sinossi

«Non si vorrebbero mai abbandonare i protagonisti di questo libro... alla fine ci sembra di conoscerli da sempre.»
The New Yorker

«Un libro che si legge tutto d’un fiato... Penelope Lively è bravissima a ricreare un’atmosfera di ansia, sospetto e frustrazione.»
The Wall Street Journal

Pauline è una redattrice freelance e, per concentrarsi meglio sul suo lavoro, ha lasciato l’appartamento di Londra e si è trasferita a World’s End, nel cuore della campagna inglese, dove divide il cottage con la figlia Teresa, il genero Maurice e il nipotino Luke. Maurice sta scrivendo un libro prestigioso sulla storia del turismo e spesso, nel fine settimana, si incontra con il suo editor James Saltash, sempre accompagnato dalla fidanzata Carol, che pare subire il fascino dello scrittore. È un’estate torrida a World’s End, la più calda degli ultimi cinquant’anni, e non solo perché il sole splende abbacinante sui dorati campi di grano... Pauline coglie qualche sguardo di troppo, qualche sorriso malizioso, che gettano ombre minacciose sulla vita di Teresa. E lei sa, adesso come allora, perché è un copione già letto e vissuto, che la fa sprofondare di nuovo nella spirale del dubbio e del sospetto, perché già ha dovuto sopportare l’onta del tradimento. Penelope Lively ci sorprende con un finale inatteso, ma forse inevitabile. E se le parole non contano più, a colmare gli spazi vuoti dell’anima rimane solo un assordante silenzio.

  • ISBN: 8823516064
  • Casa Editrice: Guanda
  • Pagine: 228

Dove trovarlo

€6,99

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai