La bellezza

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Certi trionfi sono peggiori delle eclissi. È accaduto anche alla bellezza. Proscritta come imbarazzante anticaglia dal sussiego postmodernista, ha poi riguadagnato terreno nella vita quotidiana attraverso un’idea artefatta di naturalezza e il culto della prestanza corporea, che promette a chiunque una facile elusione del proprio «ricettacolo di fango». Stefano Zecchi non si compiace affatto di un simile rientro in scena della bellezza. Se oltre vent’anni fa la riscattava dal limbo di irrilevanza in cui l’aveva confinata l’intero Novecento, avanguardista e «post», adesso la difende dalla sua versione cosmetica, domenicale. Nella nuova edizione di quel saggio controcorrente, accolto con successo, Zecchi torna a essere felicemente inattuale. Ai suoi occhi rimozione estetica ed esaltazione sociale appartengono allo stesso orizzonte isterilito, in cui ancora una volta viene aggirata la domanda di senso che è racchiusa nella rappresentazione di una forma sensibile e che costituisce la vera dimensione utopica dell’esistenza. Più che salvare il mondo, secondo l’auspicio di Dostoevskij, oggi la bellezza deve essere messa in salvo dal mondo.

  • ISBN: 8833924866
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 200

Dove trovarlo

€17,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Eventi

Nessun evento disponibile al momento

Tutti gli eventi

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai