Lottie Moggach, giornalista, ha debuttato nel romanzo con l'attualissimo thriller psicologico "Prendi la mia vita". La protagonista ha sempre avuto difficoltà a fare amicizia, e il suo unico legame col mondo esterno è Internet

Fin dai tempi della scuola, Leila ha sempre avuto difficoltà a fare amicizia e, ancora adesso, conduce un’esistenza solitaria, senza quasi nessun contatto umano. Il suo unico legame col mondo esterno è Internet e le comunità online. Ecco perché ha il profilo ideale per far parte del Progetto Tess.
Sebbene non la incontri mai di persona, in breve tempo Leila memorizza ogni dettaglio dell’esistenza di Tess, dalla sua canzone preferita al compleanno della madre, dalle allergie alimentari al nome del ragazzo con cui stava al liceo. E, una volta pronta, inizia a usare l’indirizzo di posta elettronica e i social network di Tess, facendo finta di essere lei. Anzi, diventando lei. Così, senza che nessuno lo sappia, Tess può finalmente andare via e sparire per sempre…
Nel giro di qualche tempo, però, Leila viene contatta da un uomo che sembra conoscere un segreto gelosamente custodito da Tess e che instilla il seme del dubbio nella mente di Leila. Così, quello che doveva essere un nuovo inizio, per Leila diventa un’ossessione e una corsa contro il tempo per trovare la risposta a delle domande che la tormentano.  Chi è veramente Tess? Dov’è adesso? Perché ha deciso di scomparire?

Nord

Lottie Moggach, giornalista, ha debuttato nel romanzo con l’attualissimo thriller psicologico Prendi la mia vita (nelle librerie italiane, per Nord, dal 12 marzo), finalista al National Book Award.

LEGGI ANCHE:

I mille volti della nostra identità in rete

“In quanto scrittore sono un prodotto (e una vittima) del web… E ora devo difendermi”

Commenti