In occasione dell'uscita dell'ultimo film della saga, Brian Jay Jones propone "George Lucas, la biografia", un libro sulla vita straordinaria del creatore di Star Wars...

“Mancava poco più di un anno alla data prevista per il lancio nelle sale, se mai ci si fosse riusciti, e il progetto Star Wars era già un disastro, il film sarebbe stato orribile. Lucas ne era sicuro”. In occasione dell’uscita dell’ultimo film della saga, Star Wars. Gli ultimi Jedi, Brian Jay Jones, biografo americano autore per il New York Times, propone George Lucas, la biografia (Il Castoro editore, traduzione di Nello Giugliano) di un regista che, con il suo lavoro, è una pietra miliare della storia del cinema.

george lucas la biografia copertina star wars

Il 25 maggio 1977, George Lucas, autore semisconosciuto ai più, fece il suo debutto come regista e sceneggiatore in una delle pellicole più viste di sempre, un film di fantascienza indipendente, con un budget ristretto e innumerevoli intoppi: Star Wars. Aveva trentadue anni e aveva già rivoluzionato il suo campo con un nuovo modo di fare film, di pubblicizzarli e di accompagnarli a una serie di progetti di merchandising. Ora è probabilmente la serie cinematografica più amata e seguita di sempre.

In questa biografia Brian Jay Jones racconta la vita dell’uomo che creò Luke Skywalker, Han Solo ma anche Indiana Jones: dall’adolescenza ribelle a Modesto all’amicizia con Coppola, dai tormenti della scrittura al rapporto conflittuale sul set con gli attori, dal disprezzo per gli studios alla creazione della Lucasfilm, della Industrial Light & Magic e della Pixar.

Tra un aneddoto e una curiosità, alternando momenti pubblici e confessioni private, la biografia di George Lucas restituisce ai fan una versione intima e precisa di uno dei registi più amati di sempre, con un’attenzione particolare al modo in cui funziona l’industria cinematografica, e a come Lucas l’ha rivoluzionata.

 

Commenti