il libro

Vista dalla luna

Chandra Livia Candiani mi sembra inventi, prima di tutto, una grammatica, una sintassi, una relazione tra le parole, una punteggiatura, che è la cosa più bella e più difficile che possa fare un poeta.
Paolo Nori
«Le poesie di Vista dalla luna parlano di una bambina che si chiama Io. Viene dalla luna perché così le ha detto la madre nei cui ricordi lei non c’è mai. Uno sguardo lunare, uno sguardo divisioni e di distanze l’aiuta a scampare. Una bambina senza tana, fa tana nel sogno. Non è stata sognata, ma ora lei sogna il mondo, sogna gli altri. Queste poesie non fanno appello alle emozioni, ma alle visioni, alla nostra capacità di vedere oltre l’opacità dei fatti, al nostro essere profeti della realtà. (…) La porta è una lunga poesia, una poesia di settantasei pagine. C’è un’infanzia minacciata, c’è il tentativo di salvarsi senza pronunciare parole, orientandosi coi nomi dei fiori, costruendo creature di neve, lasciandosi guidare da animali disegnati. Perché la poesia è un sostegno leggerissimo, quasi impalpabile e salvala vita».
Titolo
Vista dalla luna
ISBN
9788869189487
Autore
Collana
Casa Editrice
SALANI
Dettagli
128 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea
In libreria il

21/03/2019

Citazioni più amate

«E io, mamma? Non c’eri. Dov’ero io, mamma? Non c’eri. Dov’ero? Dov’eri? Dov’ero. Nel mondo della luna eri.»

C. Candiani

Vista dalla luna

Vista dalla luna

Vista dalla luna

C. Candiani

«Le poesie di Vista dalla luna parlano di una bambina che si chiama Io. Viene dalla luna perché così…

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata