Forza di legge

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Diviso in due capitoli – Del diritto alla giustizia eIl nome di Benjamin – corrispondenti a testi lettiper la prima volta in colloqui universitari tenutiin America nel 1989-90, il libro evidenzia unascissura tra diritto e giustizia, oggetto da partedi Derrida di una riflessione profondamenteoriginale. Con riferimento a Montaigne e Pascal,egli esprime una precisa critica dell’ideologiagiuridica, del diritto che è in rapporto asimmetricocon la giustizia, nel senso che laddove c’è dirittonon c’è giustizia, per il semplice motivo chela forma giuridica è l’esito di rapporti di forzapolitico-economici. Se è indubitabile che la leggesi regge sulla forza, allora si tratta di vedere qualepossibilità essa ha di accedere alla giustizia.L’attenzione cade sulla parola Gewalt, chein lingua tedesca vuol dire tanto violenza quantoautorità, potere legittimo, forza pubblica.E attorno al saggio di Walter Benjamin Zur Kritikder Gewalt (Per una critica della violenza) ruotatutto il secondo capitolo, dedicato alla decifrazionedel mistero, ovvero dell’ambiguità per cui dalla«violenza fondatrice» si passa alla «violenzaconservatrice» di una legge che occulta la propriaorigine per opporsi ad altre forme di violenza.

  • ISBN: 8833914437
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 143

Dove trovarlo

€16,50

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai