copertina La caduta dell'impero romano

La caduta dell'impero romano

  • Tradotto da: Stefania Cherchi

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

La caduta dell’impero romano è da sempre uno dei più affascinanti enigmi della storia. Roma disponeva di una formidabile forza militare ed economica, su un territorio immenso, che si estendeva dal Vallo di Adriano ai confini con la Scozia fino all’Eufrate, dall’Africa settentrionale al Reno e al Danubio. Era un macchina perfetta e collaudata, con una rete capillare di strade e di fortezze, le ricche città e una organizzazione amministrativa per certi versi insuperata.
Nel giro di un secolo, tra la battaglia di Adrianopoli nel 378 d.C. e la deposizione dell’ultimo imperatore Romolo Augustolo nel 476 d.C., la superpotenza più longeva della storia venne sconfitta e invasa da bande di invasori «primitivi», distrutta da quei barbari ritenuti quasi incapaci di organizzazione e di pensiero razionale.
Come è potuto accadere?
Con una narrazione sempre appassionante, ricca di episodi e personaggi memorabili, Peter Heather confuta i luoghi comuni delle interpretazioni più diffuse, mettendo a frutto le sue competenze economico-militari e le sue approfondite conoscenze sui barbari, ricostruendo in maniera brillante e persuasiva gli scontri e le battaglie, ma anche i tentativi di integrazione alle frontiere dell’impero.

  • ISBN: 8811680905
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 664
  • Data di uscita: 24-01-2008

Dove trovarlo

€18,00

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Eventi

Nessun evento disponibile al momento

Tutti gli eventi

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai