Ad Amburgo due editori hanno trasformato i distributori di sigarette in distributori di libri... e hanno creato un formato e una veste ad hoc - I particolari e le immagini

Ogni luogo e ogni mezzo possono prestarsi alla diffusione della lettura: ad Amburgo, in Germania, ad esempio, hanno deciso di riutilizzare i distributori di sigarette abbandonatiHamburger Automatenverlag, nome dell’iniziativa, nasce nel 2010 dall’idea di Bettina von Bülow e Martin John, due editori di Amburgo, che hanno voluto cambiare il modo di relazionarsi con il pubblico, proponendo un formato che rievoca quello dei grandi distributori di tabacchi.


Le foto sono tratte dal sito dell’iniziativa

I libri hanno un formato piccolo, in sedicesimi, e un packaging che ricorda quello delle sigarette. Anche il prezzo è simile: 4 euro. Dalla vetrina è inoltre possibile leggere i titoli e una breve sinossi dei libri disponibili. All’interno trovate una selezione di romanzi, fumetti, raccolte di poesie e guide turistiche, con ampio spazio alle opere degli autori nativi di Amburgo.

automathangt

I distributori sono stati riadattati artigianalmente con l’idea di creare delle piccole librerie automatiche, e posti in cinque angoli della città, soprattutto nei pressi delle zone universitarie. Il progetto prevede di fare lo stesso anche con i distributori di chewingum, dolciumi e bevande.

cover_hoch_svevo-b

Dalla dipendenza dalla nicotina a quella per la cultura, dunque. E tra i titoli non si poteva non trovare La coscienza di Zeno di Italo Svevo… che guarda il caso inizia con il capitolo Il fumo.

 

 

 

Commenti