Dalle donne, sulle donne, per le donne... Quello che c'è da sapere su "Bittersweet", la nuova collana Sonzogno (diretta da Irene Bignardi)

Una collana di libri che ci parla del passato recente, della nostra storia di persone, con lo charme di una scrittura apparentemente semplice. Letture scelte per il puro piacere di leggere…”.  Irene Bignardi descrive così Bittersweet, la nuova collana della Sonzogno – da lei diretta -, che raccoglie storie che, “sotto la facilità della narrazione e la grazia della scrittura, ci lasciano con il ricordo di un pensiero, di una problematica, di un’epoca: l’inizio del Novecento, le rivoluzioni sociali, i cambiamenti irreversibili del costume”.

I primi due titoli della collana sono “La garçonne” di Victor Margueritte e “La Matriarca” di G.B. Stern. A febbraio sarà poi in libreria “Questo indomito cuore” di Pearl S. Buck, prima donna americana a essere insignita del Premio Nobel per la letteratura.

 

"La Matriarca" di G.B. Stern, edito da Sonzogno
“La Matriarca” di G.B. Stern, edito da Sonzogno

 

Parliamo di scoperte, riscoperte,  rivalutazioni “che, settanta, ottant’anni dopo, mettono in luce nuovi aspetti della personalità dell’autore (vedi la durezza sotto il romanticismo nei libri di Rosamond Lehman), rappresentano riscoperte (come la “scandalosa” Garçonne di Victor Margueritte), propongono un talento narrativo non ancora pienamente riconosciuto (vedi Dawn Powell)…”.

 

(Visited 29 times, 10 visits today)

Commenti