"Ho sempre immaginato il paradiso sotto forma di una biblioteca", scriveva Borges. Scoprite tutti i dettagli su Lacuna, la biblioteca "costruita" con 50.000 volumi...

Abbiamo raccontato delle varie forme di bookcrossing diffuse in tutto il mondo, ma un’attenzione particolare la merita sicuramente “Lacuna”, la nuova idea della Fondazione Flux, specializzata in realizzazioni di arte pubblica su vasta scala.

In occasione dell’edizione 2015 del Bay Arena Book Festival (6-7 giugno. Berkeley, California) e che ha come protagonisti i libri e gli autori (nazionali e internazionali), viene allestita una struttura le cui pareti sono composte da 50.000 libri.

Ispirata alle strutture dei nomadi dell’Asia centrale e a edifici classici come il Pantheon di Roma, il design di Lacuna ha l’obiettivo di sottolineare l’importanza storica dei libri come strumento di diffusione della conoscenza; per far questo i partecipanti al festival sono invitati a modificarne la struttura, prendendo i libri desiderati, cambiando la posizione a quelli già presenti, o donandone altri.

“Attraverso il processo di costruzione e decostruzione di Lacuna, ogni partecipante vede che le azioni e le scelte di una comunità artistica multiforme e solida, producono, con una stessa azione (prendere e portare libri)  creazioni diverse da persona a persona”, dichiarano gli organizzatori.

LEGGI ANCHE:

Giro del mondo alla ricerca dei “modi” e dei luoghi più sorprendenti del Bookcrossing

 

(Visited 19 times, 9 visits today)

Commenti