Una bella idea da Milano, dove all'anagrafe di via Larga è stata inaugurata la "biblioteca in attesa", un servizio di prestito libri a disposizione di chi è in coda agli sportelli

In occasione della nuova fiera dell’editoria Tempo di Libri, il Sistema Bibliotecario di Milano ha lanciato un nuovo progetto: dal 20 aprile scorso, infatti, all’anagrafe di via Larga, è attivo un servizio di prestito libri per gli utenti in coda agli sportelli, una biblioteca in attesa” che mette anche a disposizione quotidiani e riviste.

Come riporta il Giorno, l’esperimento prevede circa 500 titoli in prestito, adatti a soddisfare tutti i gusti, dalla narrativa alla saggistica, dall’attualità al bestseller, fino ai libri per bambini. Grazie al nuovo servizio, il pubblico in attesa può sfogliare quotidiani e riviste, consultare da tablet il catalogo online del Sistema Bibliotecario di Milano e l’edicola internazionale delle biblioteche digitali. In sede è anche presente un bibliotecario a disposizione del pubblico, per facilitare l’accesso al servizio e promuovere le attività del Sbm.

I libri presi in prestito presso la “biblioteca in attesa” potranno essere restituiti in qualunque biblioteca del Sistema Bibliotecario Milanese e, in questa prima fase, il servizio di prestito bibliotecario sarà attivo il 18 maggio e il 1° giugno; gli altri giorni rimarranno a disposizione un centinaio di libri per la libera consultazione.

Il piccolo punto di prestito è allestito su scaffali di cartone nella sala d’attesa dell’anagrafe di via Larga, e l’obiettivo del progetto, ancora in fase sperimentale, è quello di riuscire a raggiungere una parte di pubblico che non utilizza abitualmente il servizio bibliotecario, portando i libri più vicini ai potenziali lettori.

 

Commenti