Articolo

Il biblista Maggi e l’elogio della debolezza e dell’inadeguatezza

Le scelte di Dio vanno da sempre in direzione contraria a quelle degli uomini, poiché il suo è uno sguardo differente. Il Signore valorizza quel che gli uomini disprezzano, fa fiorire la vita là dove sembra ci siano solo rovine, e quel che il mondo scarta il Creatore lo adopera per realizzare il suo progetto sulla…

Articolo

Radici cristiane? “Radici marce”: l’intervento del biblista Alberto Maggi

Molti di quelli che rivendicano le radici cristiane della nostra civiltà guardando a un passato più ideale che reale, a una società cristiana dove l’ordine era garantito dall’obbedienza e dalla sottomissione, della moglie e dei figli al capofamiglia, dei sudditi ai governanti e dei fedeli alle autorità…

Articolo

Il biblista Alberto Maggi e l’elogio della vecchiaia

“Un vecchio svergognato che si tingeva anche i capelli”, così lo storico Giuseppe Flavio dipinge impietosamente Erode il Grande (Guerra giudaica I, 24,7), aggiungendo che il figlio del re “Antipatro si era lamentato con la madre dicendole che ormai lui aveva i capelli bianchi, mentre il padre ringiovaniva ogni…