Da news

"Consenso" di Saskia Vogel, romanzo bisbigliato su sesso, piacere, potere e dolore

"Consenso" di Saskia Vogel, romanzo bisbigliato su…

"E poi sono caduta, ma non sono morta": la rinascita di Fuani Marino

"E poi sono caduta, ma non sono…

"La lettura ad alta voce favorisce l'apprendimento dei bambini"

"La lettura ad alta voce favorisce l'apprendimento…

"Archivio dei bambini perduti" di Valeria Luiselli, una storia di limiti e confini

"Archivio dei bambini perduti" di Valeria Luiselli,…

"La responsabilità degli intellettuali" per Noam Chomsky

"La responsabilità degli intellettuali" per Noam Chomsky

"Un male necessario": Abir Mukherjee ritorna con il suo capitano Wyndham

"Un male necessario": Abir Mukherjee ritorna con…

Il ministro Franceschini: "Una legge che aiuti l'intera filiera del libro, come già avviene per il cinema"

Il ministro Franceschini: "Una legge che aiuti…

Cosa si prova a essere la seconda (nella danza e nella vita)? Francesca Marzia Esposito racconta "Corpi di ballo"

Cosa si prova a essere la seconda…

"La casa mangia le parole", il primo romanzo di Leonardo G. Luccone

"La casa mangia le parole", il primo…

"Molto Presto": alla Triennale di Milano si parla dei nuovi centri culturali

"Molto Presto": alla Triennale di Milano si…

"Lo stato dell'unione": Nick Hornby torna con "scene da un matrimonio"

"Lo stato dell'unione": Nick Hornby torna con…

I libri e le provocazioni di Peter Handke, Premio Nobel per la letteratura 2019

I libri e le provocazioni di Peter…

L'autore

Lucia Berlin

Lucia Berlin

Lucia Berlin, nata in Alaska nel 1936, a ventiquattro anni incomincia a pubblicare racconti sulla rivista di Saul Bellow «The Noble Savage» e su «The New Strand», e in seguito su «Atlantic Monthly» e «New American Writing». La raccolta di racconti Homesick ha vinto il National Book Award nel 1991 e il racconto «My Jockey» (di soli cinque paragrafi) il Jack London Short Story Prize nel 1985. Le sue storie sono ispirate dagli anni dell’infanzia trascorsi nelle città minerarie del West; dal tempo dell’adolescenza a Santiago, in Cile; da tre matrimoni falliti; dal problema dell’alcolismo; dagli anni vissuti a Berkeley, New Mexico, e a Città del Messico; dai tanti diversi lavori che dovette fare per sostenere i quattro figli e continuare a scrivere. Negli anni Novanta insegna presso l’University of Colorado, Boulder. Nel 2001, la salute sempre più fragile la costringe a trasferirsi nella California meridionale vicino ai figli. Muore nel 2004 a Marina del Rey. Bollati Boringhieri ha pubblicato La donna che scriveva racconti, eletto da «la Repubblica» miglior libro del 2016.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Sera in paradiso

Sera in paradiso

L. Berlin

Storie di luoghi, di paesaggi, dell’intero continente americano, di donne, di bambini e di uomini. Storie che raccontano…

La donna che scriveva racconti

La donna che scriveva racc…

L. Berlin

Una donna molto bella che ha avuto una vita difficile e la racconta in tanti piccoli quadri: protagonista la narratrice onnisciente…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.