Vi siete mai chiesti se Babbo Natale può essere considerato un eroe letterario? La risposta alla domanda è... sì! Per almeno tre ragioni...

Dell’esistenza di Babbo Natale spero che nessuno dubiti, e non sarà questo breve contributo a riaprire la querelle; anzi, la chiuderà immediatamente, affermando che sì!, Babbo Natale esiste, e lo si vede ovunque: al supermercato, arrampicato sui balconi, nelle piazze che porta doni calandosi dai campanili…

Il personaggio Babbo Natale esiste, e l’anziano signore barbuto vestito di rosso che porta i regali ai bambini di tutte le età, in un certo senso può essere considerato anche un eroe letterario.

Babbo Natale

Come mai lo si definisce così? Con che coraggio gli si attribuisce l’epiteto dei protagonisti delle saghe epiche? Esistono almeno tre risposte a questa domanda…

Il primo è il più classico dei motivi: per essere considerato un “eroe letterario”, è necessario essere protagonisti di una storia incredibile, e Babbo Natale è protagonista di una trama di questo tipo. Spieghiamo meglio: quale persona, se non un eroe letterario, vive nelle storie dei bambini di milioni di generazioni e in queste storie riesce in una notte a portare doni a tutti i bambini del mondo, con una slitta trainata da renne volanti, senza navigatore satellitare, combattendo contro i fusi orari ed essendo, per di più, anziano e sovrappeso?

babbo natale renne

Il secondo motivo riguarda le capacità che ha il Babbo: chi può leggere miliardi di lettere, scritte a mano o al computer, o decifrare i disegni dei bambini, senza mai sbagliare il regalo da portare? Solo un eroe, ovviamente, e con spiccate capacità di lettura. Chissà quanti libri avrà letto il Babbo e in quanto poco tempo! Oltre a questo, a conferma che si tratta proprio di un eroe letterario, basterebbe ricordare che è anche protagonista di numerosi libri che ne raccontano la storia, da diversi punti di vista…

babbo natale lettere

E infine, la “consacrazione”: Babbo Natale è ancora oggi una delle poche persone che regala libri, è colui che vuol far crescere i bambini nella creatività, grazie a storie avvincenti che possono formarli e farli sognare, perché lui sa quanto è importante leggere sin da piccoli, anche a Natale!

Commenti