Si chiama The Adelphi Project l'ambizioso piano di una donna statunitense, la traduttrice Eva Karen Barbarossa, e consiste nel leggere tutto il catalogo della casa editrice Adelphi. Più di 600 titoli - La storia

Si chiama The Adelphi Project, l’ambizioso piano di una donna statunitense, Eva Karen Barbarossa, e consiste nel leggere tutto il catalogo della Biblioteca Adelphi guidata da Roberto Calasso. Il progetto è iniziato qualche mese fa e si possono seguire i suoi sviluppi su Instagram, Medium e Twitter.

adelphi project

Barbarossa spiega in un dettagliato post su Medium cosa l’ha spinta a imbarcarsi in un’impresa di tale portata. “Si tratta di investigare un certo modo di interpretare i misteri della vita, attraverso il tempo, lo spazio e le diverse culture”, scrive riguardo al progetto.

Adelphi, infatti, non è stata una scelta casuale: Barbarossa spiega di aver deciso di leggere il catalogo della casa editrice italiana perché “ce ne sono poche che riescono a incantare i lettori e non le si incontra molto spesso”. E Adelphi, tra le incantatrici, è “la scelta migliore”.

libri adelphi

Fondata nel 1962 a Milano da Luciano Foà e Roberto Olivetti, nella collana Biblioteca Adelphi ha pubblicato a oggi quasi 700 volumi, di cui solo un centinaio di scrittori italiani. Tutti gli altri sono traduzioni di opere scritte in oltre 30 diverse lingue e nella maggior parte dei casi si deve all’editore l’importazione in Italia di tali testi e autori.

Barbarossa, che per lavoro si occupa di traduzione e che conosce sia l’italiano che il francese, si sta impegnando a leggere, quando possibile, le edizioni in lingua originale. Altrimenti si accontenta delle traduzioni in inglese. Gran parte dei volumi, infatti, li ha raccolti a New York, la città in cui vive, tra negozi di libri usati e librerie.

adelphi project libri

Dopo aver letto i primi libri di Adelphi, Barbarossa ha capito che per immergersi davvero nella visione del mondo di Adelphi aveva bisogno di accompagnare le letture con altri libri più specifici, che la aiutassero a comprendere le scelte editoriali, oltre ai contenuti di alcuni testi.

Al momento sono 73 i libri tratti dal catalogo che ha letto e 128 i testi che ha studiato per approfondire questi volumi. “Credo che il catalogo di Adelphi sia più un mosaico che una mappa, ma è ancora presto e non cerco una trama, piuttosto una cosmologia…”, scrive Barbarossa sull’esperienza vissuta finora.

Noi continueremo a seguire il suo The Adelphi Project, chissà cosa scoprirà Eva Karen Barbarossa dopo aver letto oltre 600 titoli.

Le foto in questo articolo sono di Eva Karen Barbarossa.

 

Commenti