Non è facile trovare testi in italiano nella "transitoria" Dubai. Ecco perché un gruppo di amiche italiane ha dato vita a un club della lettura...

Recentemente il sito Dubaitaly.com ha raccontato che la comunità italiana a Dubai ha dato vita a un club della lettura. L’idea è venuta a Cristina Ricci, ideatrice della pagina Facebook “Leggere in italiano a Dubai”.

Il gruppo nel tempo è cresciuto, “in tante si sono unite e continuano a unirsi e ognuna ricorda con sorprendente precisione il proprio ‘primo incontro di lettura’, l’autore discusso (e quasi sempre anche il titolo), la sensazione di timidezza iniziale subito sciolta fra dolci, caffè, opinioni spesso sovrapposte e chiacchiere che assomigliano a voli pindarici, solo in apparenza fuori tema”.

Il gruppo attualmente è formato da una quindicina di persone: “Ci incontriamo a turno nelle nostre case o in qualche coffee shop“. E ancora: “Abbiamo letto e discusso opere di tanti autori”, come Abraham Yehoshua, Philip Roth, Emmanuel Carrère e Catherine Dunne.

Non è facile trovare testi in italiano nella “transitoria” Dubai, ecco perché questo gruppo si è rivelato importante per chi lo frequenta con passione e voglia di condividere il proprio amore per la lettura.

(Visited 79 times, 24 visits today)

Commenti