"Guidare il cambiamento in libreria - I vantaggi dell'alleanza fra libro di carta e e-book". I particolari sull'incontro in programma sabato al Salone

In un periodo di transizione dettato dal forte cambiamento imposto dalle abitudini dei lettori chiamati a scegliere tra libro fisico e digitale, operatori del mondo del libro ed esperti si interrogano su quale sarà il futuro del mercato dell’editoria e ragionano sui vantaggi che possono scaturire dall’alleanza fra libro di carta ed e-book.  Un percorso non semplice che porta editori e librai a ripensare l’offerta, gli spazi e la comunicazione per offrire ai consumatori nuove esperienze d’acquisto e di lettura.

Esempio virtuoso di come questo mash-up possa portare risultati positivi, l’esperienza di tolino, il progetto di Deutsche Telekom che in Germania, mettendo al centro del processo di vendita di prodotti digitali le librerie e i librai, è riuscito a superare la quota di mercato di Amazon nella vendita degli e-book.

Sabato 16 maggio, alle 14.30, nella Sala Professionale del Padigliond 1, il Salone del libro di Torino ospiterà un incontro sul tema “Guidare il cambiamento in libreria – I vantaggi dell’alleanza fra libro di carta e e-book”.

Intervengono:

Angela Di Biaso
Responsabile Commerciale Messaggerie Libri
Luca Domeniconi
Vice Direttore Generale Ibs.it
Vincenzo Russi
Coordinatore Messaggerie Italiane del progetto “ Tolino White Label”
Edoardo Scioscia
Amministratore e socio della catena Libraccio
Francesco Trabucco
Professore ordinario di Design del Politecnico di Milano
Maura Zaccheroni
Responsabile dell’internazionalizzazione del Progetto Tolino per Deutsche Telekom

Introduce e coordina:
Alberto Galla
Presidente dell’Associazione Librai Italiani

LEGGI ANCHE:

E-book, Messaggerie: “Le librerie indipendenti entrino nell’ecosistema Tolino” 

Commenti