Nel manuale di Myla e Jon Kabat-Zinn l'importanza della meditazione, per abituarsi a immaginare il mondo dal punto di vista del bambino

Essere genitori consapevoli è un compito arduo, impegnativo e a volte stressante. Ma è importante, perché il modo in cui viene svolto influenza in misura decisiva il cuore, l’anima e la coscienza dei nostri figli da adulti. Il manuale Il genitore consapevole (Corbaccio), firmato da Myla e Jon Kabat-Zinn, presenta una  via per coltivare quella consapevolezza, offrendo una serie di nuove prospettive: abituarsi a immaginare il mondo dal punto di vista del bambino; intuire come ci vedono i nostri figli, come percepiscono i nostri gesti, le nostre parole; esercitarsi a considerare perfetti i propri figli per come sono e non per quello che vorremmo che fossero e, quindi, riconsiderare le nostre aspettative su di loro. A detta dei due autori, per poter svolgere al meglio il «mestiere» di genitori è necessario praticare la meditazione, che serva a ricaricare di energie positive, da usare a beneficio dei propri figli.

Commenti