Marcello Bramati e Lorenzo Sanna tornano in libreria con "Leggere per piacere. Come far crescere l'amore per la lettura nei bambini dai 5 agli 11 anni", una guida per i genitori

Leggere per piacere. Come far crescere l’amore per la lettura nei bambini dai 5 agli 11 anni (Sperling & Kupfer) è firmato dagli autori di Basta studiare! (Sperling & Kupfer), Lorenzo Sanna e Marcello Bramati, che firmano un libro guida per tutti i genitori che vogliano educare i propri figli alla lettura.

Gli autori, entrambi docenti al liceo e dirigenti scolastici ma, soprattutto, papà, guidano i genitori alla comprensione dei figli come potenziali lettori: quante volte mamme e papà si chiedono se al loro figlio piacerà o meno leggere? Quanto spesso guardano i figli con preoccupazione quando li vedono appassionati dai video games? leggere per piacere educare alla lettura

Leggere per piacere spiega come trasmettere ai propri figli l’amore per la lettura, come consigliare ai più giovani i titoli più adatti a i loro gusti, come mantenere vivo il loro interesse e aiutarli a coltivarlo, proponendo loro i testi che più gli possono interessare. È un metodo, quello proposto, che tiene anche conto delle nuove tecnologie, “spesso additate come il nemico numero uno della lettura e che invece possono diventare sue alleate”, come spiega Cecilia Randall nella prefazione al testo.

Marcello Bramati è insegnante di liceo classico e scientifico, dirigente scolastico e padre; Lorenzo Sanna è insegnante di latino e greco, dirigente scolastico e padre; insieme, gli autori si rivolgono proprio ai genitori, perché siano loro ad andare incontro ai bambini, per educarli alla lettura e capire come stimolare il loro interesse, di modo che l’interesse per la lettura si possa assimilare in casa, e non necessariamente a scuola.

Leggere per piacere è una guida alla scoperta dei potenziali lettori che si nascondono in ogni bambino. Perché, come scrive nella postfazione Pietro Vaghi, “un ragazzo o una ragazza che legge avrà sempre un posto in fondo al cuore dove riuscirà ad ascoltarsi davvero”.

 

Commenti