L'odio è antiquato

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

In questo saggio Gunther Anders prosegue nella sua riflessione sull’obsolescenza delle emozioni e dei sentimenti, inutili fardelli in un mondo dominato dallo strapotere delle macchine. La Tecnica ha reso l’uomo antiquato, obbligandolo nello stretto binario della coppia produzione-consumo, e antiquata e' divenuta anche la sua attitudine immaginativa, ormai incapace di cogliere gli smisurati effetti di gesti che rischiano di avere nel paradosso atomico, nell’evento ultimo la loro epifania onnidistruttiva. In un universo moralmente imploso, l’odio e diventato un sovrappiu per occasioni speciali, un’inutile via traversa, cosi come i campi di battaglia resi obsoleti dal gesto asettico e ripetitivo del disinseritore che annichilisce da lontano.
L’intransigenza e l’esagerazione come metodo ermeneutico, sono la cifra di questo saggio andersiano che nella sua radicalita getta squarci di luce sul nostro tempo e sulle sue scandalose aporie.

  • ISBN: 8833916839
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 85

Dove trovarlo

€9,00

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai